Archivi tag: BCC Castellana Grotte

#TRIBUNA STAMPA: SIENA – CASTELLANA

Ebbene sì, a volte ritornano e in questo caso per vari motivi.
In primis perché Siena ha riportato il massimo campionato di pallavolo nella mia regione, quindi un po’ ci sono affezionata; aggiungiamoci l’ambiente informale e tutto lo staff molto disponibile, infine perché oggi c’è una sfida che sa tanto di anticipo dei futuri play-out proprio fra le due squadre neo promosse nella massima serie (altra grande novità di quest’anno, il ritorno della retrocessione). Il mio prossimo obiettivo sarà quello di convincere gli amici che gestiscono il palazzetto a riscaldare l’ambiente, diversamente potrei suggerire al reparto marketing di sfruttare questa temperatura, che previene la formazione delle rughe, come incentivo per far aumentare gli spettatori alle partite.

L’Emma Villas torna in campo dopo due settimane dalla prima vittoria in Superlega (ricordiamo a tutti che la partita contro la Lube, che si sarebbe dovuta disputare domenica 25 novembre, è stata giocata mercoledì 14 per permettere ai marchigiani di partecipare al mondiale per club in Polonia) e forse questa sosta “forzata” non è capitata nel momento migliore, visto che va un po’ a spezzare l’entusiasmo, specie se ci aggiungiamo le voci insistenti che danno Radostin Stoytchev sulla panchina toscana al posto di un Cichello che pare essere sul filo dell’esonero: dopo la partita persa contro Verona al tie-break, infatti, il clima al Palaestra si fa ancora più pesante (freddo, in senso letterale, lo è già).

La BCC Castellana Grotte si presenta a questo match con una partita in meno e in cerca della prima vittoria in Superlega, finora in difficoltà in trasferta, ma fra le mura casalinghe più incisiva dove è riuscita a trascinare al quinto set sia Modena che Trento. Ha (ri)portato finalmente in Italia Marco Falaschi, che si affida molto al suo opposto Renan Buiatti e può contare sull’esperienza e la solidità di Zingel al centro. E’ anche una partita ricca di emozioni per Paolo Tofoli, che ritorna a Siena da ex e che proprio sulla panchina della squadra toscana ha ottenuto il suo primo successo da allenatore vincendo la coppa Italia di A2.

Emma Villas in campo con il 6+1 titolare, per la BCC Castellana Grotte fuori De Togni (che era in forte dubbio già dalla vigilia) e dentro Scopelliti. Il primo set è una girandola di emozioni, si va punto a punto fino ai vantaggi con i padroni di casa più organizzati in difesa e con un muro più incisivo rispetto ai pugliesi. Alla fine la spuntano i toscani per 30-28. Nel secondo set gli ospiti provano a scappare via dall’inizio, ma vengono ripresi subito. I ragazzi di Tofoli pagano l’eccessiva fallosità in tutti i fondamentali: attacchi fuori, ricezione che traballa, poco reattivi in difesa e battute poco efficaci. Siena mette la freccia e accelera e, nonostante un tentativo di aggancio di Castellana sul finale di set, si aggiudica anche il secondo parziale per 25-23. Anche nel terzo set i pugliesi partono in vantaggio portandosi sul +5 e questa volta, complice una Siena un po’ distratta che tiene botta solo con i centrali, riescono a portarsi a casa il parziale per 25-21. Il quarto set parte con una novità: Michele Fedrizzi in campo al posto di Maruotti. Hernandez fa il bello e il cattivo tempo e passa dall’essere trascinatore al buscare sonore stampate a muro (anche perché di là non c’è “Ciccino d’Avane” cit. Il Magro) e poi ancora trascinatore, così in loop per tutto il set fino alla vittoria della Emma Villas, che così allunga in classifica su Castellana. MVP della partita il cubano, cercato molto da Marouf nell’ultimo parziale con ottimi risultati, anche se vorrei segnalare la grande prestazione di Andrea Giovi sia in ricezione (dove ha chiuso con un 62% di ++) che in difesa.

A questo punto potremo dire che La Sorellanza porta bene a Siena, passando pure dalla vittoria da 2 punti a quella piena da 3.

Concludo con qualche annotazione personale, come sempre:

-bellissimo lo spicchio di palazzetto che a ogni match viene dedicato ai piccoli pallavolisti, ieri tutto in arancio.

-capisco che Wlodarczyk, come tutti i polacchi, abbia un cognome che pare un codice fiscale e sbagliare la stampa sia un attimo (Vibo insegna) però se mi scrivete Wlody io, che ho una mente contorta, sto tutto il tempo a pensare a Woody di Toy Story.

-qua ci coccolano con il braccialettino dell’hospitality (segnalo una pappa col pomodoro buonissima) e siccome prossimamente sarò in altri campi della Superlega vorrei lanciare un messaggio: “Meno esultanze sui tavoli, più cibo per la tribuna stampa”.

Grazie come sempre a Chiara, Gennaro e a tutto lo staff della Emma Villas per la disponibilità.

PDM – XVII^ giornata

Più puntuali di una ramanzina di Claudio Galli, eccoci pronte con la PDM riguardante la quarta giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai.

Assenti di questa giornata la BCC Castellana Grotte e la Diatec Trentino, che giocheranno la loro partita mercoledì 24 al PalaFlorio. Lo stesso impianto che ospiterà la Final 4 di Coppa Italia pochi giorni dopo (argomento sul quale torneremo molto presto).

Doppia doppietta per questa diciasettesima giornata. La Revivre Milano e la Taiwan Excellence Latina, impegnate con le teste di serie di questo campionato, ci regalano questa combo meravigliosa.

Percentuali Di Merda per la ricezione e per il servizio per Milano. La seconda linea milanese mette in saccoccia un discreto 30% di rice positiva, 15% di rice perfetta, 7 errori diretti su 82 palloni totali. Unico ricettore quasi sufficiente: Klemen Cebulj. Dalla linea dei nove metri, invece, i ragazzi di coach Giani regalano un set intero alla Sir Safety Conad Perugia (25 errori diretti) mettendo a segno solamente 5 aces.

I restanti due premi vanno, invece, a Latina. Sottile ci prova ma gli attaccanti a mala pena rasentano il 4 in pagella: 36% di efficienza in attacco, 5 errori diretti, 10 muri subiti su 69 giocate. Male in generale a rete per gli uomini di Di Pinto, solo 3 i muri realizzati.

Ricordiamo a tutti il big match di domenica al PalaTrento: i padroni di casa ospiteranno i campioni d’Italia in diretta tv (Rai Sport, ore 18).

La Sorellanza

Ph Credit: Powervolley Milano

PDM – XVI^ giornata

Eccoci di ritorno! Archiviate le feste, terminata la carta da regalo e finito l’alcool torniamo a scrivere su queste “pagine“.

Ci dispiace informarvi che a causa di scelte di vita (quella vera, per intenderci), sbronze che proseguono in maniera piuttosto continuativa dall’8 dicembre, le PDM passate sono perdute ma siamo cariche e motivate per tenerci al passo in questo girone di ritorno. Anno nuovo, vita nuov…assolutamente no! Continuano le gare ogni 3/4 giorni, per non annoiarci. Ecco a voi le Percentuali Di Merda della terza giornata di ritorno.

Dura lotta per quanto riguarda la ricezione tra la Diatec Trentino e la Bcc Castellana Grotte. A spuntarla sono i pugliesi che in quel di Verona collezionano un bel 29% di rice positiva, 19% di perfetta, 4 errori diretti su 59 palloni totali. Brava la formazione gialloblù a mettere in difficoltà le due bande avversarie ed evitare il libero al servizio.

Sconfitta con premio per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia reduce dalla risoluzione contrattuale con l’allenatore Lorenzo Tubertini (al quale auguriamo un buon ritorno al Nord). In trasferta a Padova attaccano con un 44% di realizzazione di squadra, 8 muri subiti e 12 errori diretti.

Fanalino di coda nella classifica dei muri realizzati è la Biosì Indexa Sora che, nella gara contro la Taiwan Excellence Latina, riesce a mettere a segno un solo muro (Caneschi).

Al servizio la Revivre Milano prova a mettere in difficoltà i campioni d’Italia della Cucine Lube Civitanova ma con scarsi risultati: 19 errori diretti e 3 soli aces.

Questa sera si giocherà la quarta giornata di ritorno (diretta RaiSport domani alle 20.30 per Calzedonia Verona – Kioene Padova). Le big del campionato giocheranno tutte in trasferta (Perugia a Milano, Modena a Piacenza e Trento a Castellana) tranne Civitanova che sfiderà in casa Latina.

La Sorellanza

Ph Credit: Lube Volley

PDM – VIII^, IX^ e X^ giornata

Lo so, avevo detto che non avrei più tardato con la pubblicazione di questa rubrica. Lo so, lo so ma potrebbe arrivare una sorpresa in settimana. Quindi non perdiamoci in chiacchiere che c’è tanto da dire su queste tre giornate.

Più in ritardo di Trenitalia quando hai cinque minuti di coincidenza a Bologna Centrale e il treno è in ritardo di quindici, ecco il riassunto dell’VIII^ giornata di SuperLega:

  • Regina incontrastata delle percentuali in ricezione per questa giornata è l’Azimut Modena. Nonostante la vittoria al tie break dei gialloblù sulla Revivre Milano il tabellino ci mostra un buon 36% di rice positiva, l’11 di perfetta e 13 errori diretti su 76 ricezioni totali. Probabilmente si sono spaventati per i baffi di Matteo Piano #movember
  • Un’altra conferma dell’ottimo inizio di stagione della Bunge Ravenna è il 31% di attacco di squadra di Castellana Grotte nello scontro al Pala De Andrè: 26 palloni a terra su 83 attacchi complessivi, cinque errori e cinque muri subiti.
  • Pari merito per Vibo e Verona sui muri punto: Lecat, Verhees e Patch da una parte e Mengozzi³ dall’altra. V per Vècheimuridevonocadereincampo.
  • Altra PDM per la gara disputata al PalaPanini: la Revivre Milano sbaglia tanto e conclude poco. Sono 28 gli errori al servizio con soli 11 aces.

Passiamo alla nona giornata di campionato che ha avuto come protagonista il big match all’Eurosuole Forum tra la Cucina Lube Civitanova e la Sir Safety Conad Perugia. Partitona sulla carta risolta in meno di un’ora e mezza dai Campioni d’Italia, lasciando comunque gli umbri primi in classifica.

  • Brutta (bruttissima) prestazione in ricezione della Gi Group Monza a Verona: 29% di rice positiva, 16 di perfetta e 10 errori diretti.
  • Doppietta per Castellana Grotte: anche per questa giornata si aggiudica la PDM per l’attacco di squadra, migliorandosi però leggermente: 36 attacchi vincenti su 95 palloni giocati, 12 errori e 11 muri subiti per un 38% totale #bis
  • Anche questa volta pari merito per quanto riguarda la parte bassa della classifica dei muri realizzati. Tre muri di Tsvetan Sokolov per la Cucina Lube Civitanova e doppietta di Raffaelli con aggiunta di Buchegger per la Bunge Ravenna.
  • Ritorna Sora per il suo cavallo di battaglia. Nella sfida contro Milano ben 16 errori al servizio e zero ace.

E, ora che ci siamo messi più o meno in pari, possiamo parlare finalmente dell’ultima giornata di campionato giocata che ci ha viste presenti su ben due campi. Sorprese a tal punto dal fatto che nel giro di poco più di 24 ore si sono giocate tutte le partite siamo riuscite a trovare la forza per riniziare a scrivere questa rubrica.

Partiamo dai due anticipi. La Gi Group Monza convince e vince in casa contro una Latina troppo nervosa mentre  la Bunge Ravenna vince su Vibo senza particolari preoccupazioni.  Big match al PalaTrento tra la Diatec Trentino e l’Azimut Modena, vinto dai padroni di casa al tie break. Vittoria piena per la Sir Safety Conad Perugia e per la Cucina Lube Civitanova che restano consolidate in cima alla classifica. Buone anche le vittorie della Revivre Milano a Padova e della Wixo LPR Piacenza a Frosinone.

Brutte le statistiche in ricezione in tanti campi ma, in modo particolare, all’AGSM Forum di Verona. Nella partita tra Calzedonia Verona e Cucine Lube Civitanova non ha sicuramente brillato la seconda linea ma il tabellino assegna il primo premio ai padroni di casa che si presentano con un 23% di rice positiva, 10% di perfetta e 7 errori diretti.

Tripletta per la BCC Castellana Grotte! Per la terza giornata di fila risulta la meno efficiente in attacco. Nella difficile partita al PalaEvangelisti, i pugliesi chiudono il match con il solo 30% in attacco (29 palle vincenti su 97, 9 errori e 12 muri subiti). Poker?

Grande bottino per Castellana in questa giornata. Non contenti della tripletta in attacco, si portano a casa anche la PDM a muro. Sono solo due le stampate vincenti (Ferraro e Moreira). Du PDM is megl’ che uan!

Se a Verona si è giocata la peggior partita in ricezione, a Trento sicuramente si è giocata la partita peggiore al servizio. Senza ombra di dubbio sia la Diatec Trentino che l’Azimut Modena hanno puntato molto sul servizio ma alla fine sono risultate entrambe molto fallose. La PDM però va ai trentini: 24 errori e soli 5 aces.

Vi ricordiamo che se volete restare sempre aggiornati sulla SuperLega UnipolSai potete sincronizzare il nostro calendario sul vostro smartphone.

Il campionato torna venerdì, con l’anticipo tra Castellana e Sora (diretta Rai Sport alle ore 20.30). Sabato si giocherà Civitanova-Padova (diretta Lega Volley Channel, ore 18) mentre tutti gli altri match saranno domenica.

Ma restate connessi perchè è inizio dicembre e inizio dicembre per la Sorellanza significa una sola cosa. Idee?

La Sorellanza

Photo Credit: BCC Castellana Grotte

PDM – VII^ giornata

Negli ultimi anni non si è mai visto un calendario confusionario come quello di questa stagione. Ma se la LegaVolley pensa di mandarci in confusione si sbaglia! Ed eccoci qua, a commentare la settima giornata d’andata, iniziata mercoledì 8 con Castellana Grotte-Piacenza e terminata mercoledì 12 con Perugia-Trento. ATTENZIONE: il match di ieri Civitanova-Piacenza NON era l’anticipo dell’ottava giornata ma della dodicesima gioranta (in calendario per il 10 dicembre, data in cui i campioni di Italia saranno impegnati in Polonia nel Mondiale per Club).

Continua il periodo non proprio roseo della Gi Group Monza in ricezione. Complice anche la buona prestazione al servizio dei padovani, la seconda linea scelta da Falasca chiude il match col 38% di ricezione positiva, il 18% di perfetta e ben 12 errori diretti. Non siamo solite a dare premi individuali (almeno per adesso) ma per questa giornata non possiamo astenerci. Per quanto lo stato di forma delle due squadre che si sono confrontate al PalaEvangelisti pochi giorni fa è noto a tutti, non ci saremo mai aspettate una prestazione (negativa) come quella di Nicholas Hoag. Nel primo set colleziona due errori su due ricezioni totali. A fine match il suo tabellino segnerà 17% di ricezione positiva, 0% di perfetta e 3 errori diretti su 12 totali. Notevole.

Giocare contro la Lube Civitanova è difficile (i modenesi lo sanno bene): col pilota automatico inserito riescono a mantenere una regolarità sorprendente in tutti i fondamentali, mettendo in seria difficoltà gli avversari. In un’ora e dieci di gioco la Biosì Indexa Sora riesce a mettere a segno solo 22 attacchi su 66 palloni giocati, 9 errori diretti e 7 muri subiti per un 33% complessivo di attacco di squadra. Praticamente la metà rispetto alla formazione marchigiana. Pic nic.

Dopo aver vinto per tre giornate consecutive il premio monster block la Biosì Indexa Sora lascia il posto alla Diatec Trentino e BCC Castellana Grotte. Quattro muri a formazione: Hoag (2), Kozamernik e Lanza da una parte e Cazzaniga (2), Canuto e Tzioumakas dall’altra. Pari(de)merito.

Grazie ai suoi 25 errori diretti al servizio (solo 6 gli aces), Latina regala un set tondo tondo all’Azimut Modena. Natale in anticipo.

Vi ricordiamo che l’ottava giornata inizia questa sera, in diretta alle 20.30 su Rai Sport con Marco Fantasia e Claudio Galli, col match tra Bunge Ravenna e BCC Castellana Grotte. Tutte le altre gare si giocheranno domenica alle 18 (ViboPerugia su Rai Sport), tranne Diatec TrentinoTaiwan Excellence Latina che si giocherà giovedì 23 alle 20.30, su Rai Sport con Fantasia e Galli.

Segnaliamo anche che mercoledì 22 verrà recuperato il match Cucine Lube Civitanova-Bunge Ravenna (ore 20.30 LegaVolley Channel).

La Sorellanza

Photo Credit: Trentino Volley

PDM – V^ e VI^ giornata

Volevo iniziare questa doppia rubrica scusandomi per la mancata pubblicazione delle PDM della scorsa giornata. Giocare ogni tre/quattro giorni non ha aiutato a combinare la nostra passione con gli appuntamenti quotidiani della vita. Solo per questa occasione (si spera) faremo un riassunto veloce della quinta giornata per metterci in pari:

  • In questa stagione mai nessuno ha fatto peggio della Gi Group Monza, impegnata nel difficile match al PalaEvangelisti. Grazie anche ad un’ottima Sir Safety Conad Perugia, che al servizio mette a segno 12 aces con 10 errori, crolla la ricezione di Monza: 20% di positiva, 11 di perfetta e 12 errori diretti.
  • Con 20 attacchi realizzati su 63 palloni giocati, gli uomini di Falasca chiudono una partita da dimenticare in fretta con un 32% di attacco di squadra. Neeeeeext!
  • La Biosì Indexa Sora si conferma specialista del fondamentale ma migliora rispetto alla scorsa giornata. In un’ora e 17 minuti di gioco riesce a mettere a segno BEN 2 muri vincenti (Nielsen Rasmus Breuning e Mattia Rosso).
  • Giornata che termina con tre pari meriti al servizio: la Diatec Trentino e la Taiwan Excellence Latina segnano 20 errori e 3 soli aces, mentre la Biosì Indexa Sora 16 errori e un solo aces.

Ora passiamo ad analizzare con più calma la sesta giornata di campionato. Ancora una sconfitta per la Diatec Trentino che sprofonda in classifica generale e appare sempre più in crisi. Però una nota positiva c’è: finalmente si rivede in campo Uros Kovacevic. Ottima la prova della Calzedonia Verona al PalaTrento. Big match al PalaPanini, concluso con la sesta vittoria di fila della Cucine Lube Civitanova sull’Azimut Modena. C’è chi dice che non vede l’ora di vedere la prossima e chi non ne poteva già più dopo le semifinali Scudetto dell’anno scorso. In ogni caso, la sfida si ripeterà sabato 28 gennaio in occasione delle semifinali di Coppa Italia. Sede ancora ignota. La Sir Safety Conad Perugia si conferma capolista nonostante il turnover effettuato sul campo di Sora. Un’altra bella conferma è la Bunge Ravenna, che vince il match contro la Kioene Padova e si piazza terza in classifica generale con una partita in meno. Si riprende la Gi Group Monza dopo la batosta al PalaEvangelisti e vince 3-0 sulla BCC Castellana Grotte. Successo anche per la LPR Piacenza sulla Revivre Milano (3-1 e 40.8 di Abdel-Aziz al Fantavolley) e per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia sulla Taiwan Excellence Latina (3-2).

Interessante la sfida al Pala Banca di Piacenza per la PDM in ricezione. Da una lato LPR con il 39% di ricezione positiva, 23% di perfetta ed 11 errori diretti. Dall’altra la Revivre col 37% di ricezione positiva, il 16% di perfetta e 8 errori diretti. Dopo un’attenta analisi e una votazione democratica abbiamo deciso di consegnare il premio di giornata a Milano, con l’unico scopo di poter usare quel tocco di manzo di Andrea Giani come  immagine di copertina.

Alti e bassi in casa della Kioene Padova che ripete, questa volta contro la Bunge Ravenna, la percentuale di attacco di squadra già incassata durante la prima giornata di campionato a Perugia: 38% complessivo, 36 punti realizzati su 95 palloni giocati, 14 errori diretti e 10 muri subiti.

Ancora una volta monster block vince la Biosì Indexa Sora. In poco meno di due ore, ben 5 muri vincenti (Caneschi, Fey, Rosso, Seganov e Petkovic). In crescita.

Mentre la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ci confeziona, con un enorme nastro giallo rosso, un bellissimo regalo: 30 errori al servizio in un solo match. Abbiamo letto e riletto il tabellino e continuano ad essere 30, quindi non ci resta che inchinarci. Imperiali.

Serie discreta di NB:

  • Confermato il risultato della sfida Monza-Vibo Valentia del 29 ottobre dopo l’istanza dei lombardi (1-3);
  • Strano calendario per quanto riguarda la settima giornata di SuperLega. Si inizia mercoledì 8 con l’anticipo Castellana-Piacenza e si conclude mercoledì 15 col big match Perugia-Trento. Su Rai Sport saranno trasmesse in diretta Milano-Vibo venerdì 10 alle ore 20.30 con Marco Fantasia e Claudio Galli e Verona-Ravenna domenica 12 alle ore 18.
  • Inizia la Champions League. Questa settimana la Sir Colussi Sicoma Perugia sarà impegnata col terzo turno della competizione europea: mercoledì 8 alle ore 17 in Bielorussia contro lo/la Shakhtior Soligorsk e domenica 12 alle ore 18 il ritorno al PalaEvangelisti (partite trasmesse da Fox Sports).

La Sorellanza

Photo Credit: PowervolleyMilano

PDM – IV^ giornata

A poche ore dall’inizio di questa quinta giornata di SuperLega (sesto match in poco più di due settimane) è il momento delle #PDM!

Weekend di volley iniziato sabato con l’anticipo Diatec TrentinoBCC Castellana Grotte. Vittoria con fatica per gli uomini di Lorenzetti che, grazie a questi tre punti, riescono a respirare un po’ prima del big match all’EuroSuole. Seconda sconfitta stagionale per la Cucine Lube Civitanova (la prima l’avevano incassata in finale di SuperCoppa) sul campo di Latina. Polemiche su Instagram riguardo all’arbitraggio ma post rimosso poche ore dopo. Misteri di Halloween.  Solite conferme dai campi di Modena e Perugia che non lasciano neanche un set alle squadre avversarie. Altra vittoria per la Bunge Ravenna ai danni di Sora, al momento terza in classifica generale con una partita in meno. Tie break in casa Padova dove, dopo due ore e venti, la spunta Verona.

Al momento è sospeso il risultato della partita MonzaVibo Valentia (1-3) per un’istanza preannunciata dai lombardi a causa di un errore nel conteggio del punteggio nel terzo set.

Ma veniamo ora ai dati interessanti. Dopo le ultime due giornate, in cui la PDM in ricezione era stata indiscutibilmente loro, la Diatec Trentino passa la palla a Castellana Grotte. Sarà stato l’aperitivo del sabato o l’aria di montagna alla quale non sono abituati ma i pugliesi incassano col 37% di rice positiva, il 23 di rice perfetta e 5 errori diretti.

Giornata ricca di premi per la BCC che, grazie alle discutibili prestazioni in ricezione, mette a tabellino un bel 36% di attacco di squadra.

Eeeeeeeeee… rullo di tamburi…abbiamo il primo zero della PDM! Ringraziamo col cuore la Biosì Indexa Sora che nel match contro Ravenna non mette a segno neanche un muro. Se vi servono consigli su come digerire il crescione salsiccia patate e mozzarella chiedete pure alla Diatec.

Ma gli zeri della giornata non finisco sul campo del Pala De Andrè ma si spostano di costa e ne troviamo un altro anche al PalaBianchini. Infatti la Lube segna ben 17 errori al servizio e neanche un ace.

La Sorellanza

Photo Credit: BonaLore Images